venerdì 12 agosto 2016

FIDEL 90 ANNI, CON I LEADER DI TUTTO IL MONDO

Video dell'OSPAAL (Organizzazione di Solidartietà dei Popoli di Africa, Asia e America Latina) per i 90 anni di Fidel. Musica di Silvio Rodríguez e Pablo Milanés. Fidel con leader di tutto il mondo.



mercoledì 10 agosto 2016

FIDEL 90 ANNI: LA PAGINA FACEBOOK DEI CDR



I Comitati di Difesa della Rivoluzione convocano i loro 8 milioni di iscritti a celebrare il compleanno di Fidel sulle reti sociali, in particolare attraverso la pagina Facebook "Desde mi barrio". 

info: Radio Rebelde 9.08.16



FIDEL, 90 ANNI: IL REGALO DEGLI STUDENTI DELL'ISDI

Il regalo a Fidel per i suoi 90 degli studenti dell'ISDI (Istituto Superiore di Disegno Industriale)

martedì 26 aprile 2016

IL MITO DI FIDEL CASTRO di Marzio Castagnedi

In un articolo precedente abbiamo dimostrato, con dati e fatti storici passati e presenti, che esiste nel mondo un "Mito di Cuba". La sua storia e suoi protagonisti stanno lì a dimostrarlo. Da Carlos Manuel de Cèspeds,il proprietario terriero che il 10 ottobre del 1868 liberò i propri schiavi e dichiarò la Prima guerra di indipendenza cubana contro la Spagna, a Raùl Castro che oggi a 85 anni e a fine mandato anni sta procedendo al ricambio generazionale della guida della Revoluciòn cubana  con dirigenti 40-50enni.  Ma che Cuba abbia avuto una storia unica e gloriosa lo dimostra anche il seguente accostamento. Quando, nel 1898 dopo la Terza guerra di indipendenza cubana la Spagna perse Cuba, irruppero a occupare l'isola come neo-colonia i marines degli Stati Uniti, e analoga cosa accadde nella terza isola della Grandi Antille, Porto Rico, la più orientale, situata a est della Repubblica Dominicana. Ebbene a Porto Rico non è avvenuto mai un processo indipendentista di qualche efficacia e l'isola rimane ancora oggi - a 118 anni di distanza - "Stato associato agli Usa". Cioè a Porto Rico non sono mai esistiti gli uomini che hanno lottato , sin dal 1868, per la liberazione e vera indipendenza della loro isola come invece ha avuto Cuba. Dal citato De Cèspedes al grande ideologo Josè Martì, al valoroso generale Antonio Macèo nell'Ottocento,  fino ai protagonisti rivoluzionari del Novecento da Che Guevara, a Raùl Castro e al quasi novantenne Fidel Castro. Di questo parliamo oggi. 

martedì 23 febbraio 2016

IL MITO DI CUBA di Marzio Castagnedi

Esiste oggi nelle Americhe e nel mondo un mito di Cuba? La risposta è: certamente sì. Anche se magari era più giovane e travolgente l'epopea della rivoluzione cubana ai tempi eroici nel 1957 e 1958 nei ventuno mesi di guerriglia sulla Sierra Maestra dove i barbudos di Fidel Castro batterono l'esercito batistiano forte di 15 mila uomini e aerei e tank, e nei tre mesi di scontri in pianura dove le colonne di 250 uomini del Che Guevara e Camilo Cienfuegos vinsero la battaglia finale di Santa Clara. Oltre che nei famosi Noticieros Icac di Santiago Alvarez e in lungometraggi cubani,queste pagine di storia rivivono molto efficacemente anche nel film "Che l'Argentino" -2009- del regista Steven Soderbergh con, nel ruolo di Ernesto Guevara, l'attore portoricano Benicio del Toro palma d'oro al festival di Cannes di quell'anno. Chi viaggia a Cuba può visitare a Santa Clara oltre la Plaza e il memorial del Che anche il museo all'aperto del tren blindado checarico di soldati e armi inviato dall'Avana a fine dicembre del 1958, venne fatto deragliare e sbaragliato dai guerriglieri del Che. 

lunedì 2 novembre 2015

SE QUESTI NON SONO SCHIZOFRENICI ?! di Marzio Castagnedi


Pochi giorni fa l'Assemblea plenaria delle Nazioni Unite ha espresso un voto consultivo sull'embargo degli Usa contro Cuba  che dura da 54 anni. Il rappresentante cubano all'ONU ha facoltà, a fine ottobre di ogni anno (lo fa da 25 anni) di riproporre la consultazione pro o contro l'embargo. Ricordando che MAI, ripeto mai, nessun giornale, radio o tv italiana ha mai parlato di questo fatto, riassumiamo gli esiti delle votazioni degli ultimi dieci anni. Sempre circa 185-187 nazioni contro l'embargo, 3-4 astenute (piccolissime, tipo Isole Marshall e Palau, oceano Pacifico ) e solo 2 sempre fisse a favore dell'embargo: Usa e Israele.